Fedon: pronta la quotazione alla Borsa di Milano

Entro la fine del 2014 il brand Giorgio Fedon sarà quotato anche alla Borsa di Milano. Fedon, dal 1998 in listino all’Euronext di Parigi, farà il suo ingresso in quello Aim, riservato alle piccole e medie imprese. Il presidente Callisto Fedon ha precisato che: “Si tratta di un dual listing, un’operazione senza un nuovo collocamento di azioni per amplificare la visibilità del gruppo in vista di un prossimo importante piano di sviluppo”. Il motivo della quotazione milanese è stato spiegato anche con la volontà di ribadire la propria italianità nonostante i vari processi di internazionalizzazione che si sono susseguiti negli anni, con l’avvio di produzioni anche in Romania e Cina e varie filiali commerciali in Francia, Germania, Stati Uniti e Hong Kong. Le vendite del brand nel 2013 si sono assestate intorno ai 60 milioni di euro, in linea con il 2012, mentre nei primi nove mesi del 2014 è stato registrato un aumento di due milioni di euro (al 30 settembre il fatturato era di 46,7 milioni) e un Ebitda che invece scende a 2,65 milioni dai 3,19 dell’anno prima, calo dovuto soprattutto agli investimenti in corso. (mc)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati