Folgorato sulla via di Lineapelle: la storia di Elia Corradini, da laureato in fisica a designer emergente di borse e giacche in pelle

Tutto parte da un incontro avvenuto a Lineapelle. Ora mamma e figlio, rispettivamente restauratrice e fisico entrambi residenti a Foligno, producono borse e giacche in pelle. Nel 2012 i lavori di restauro cominciano a diminuire e Marina Marini, anche per assecondare la passione degli accessori moda del figlio Elia Corradini (nella foto), oggi 24 anni, disegna la prima borsa cucita a mano e realizzata con le pelli di scarto ricavate dalla lavorazione dei divani di un amico tappezziere. Il modello piace alla Shoto di Montegranaro (Fermo), conosciuta attraverso Lineapelle. E oggi Elia Corradini, con una laurea in fisica in tasca, disegna una collezione di borse realizzate a mano a Foligno con pellami pregiati. Ogni borsa (150 pezzi la produzione per ogni stagione), costa dai 600 fino ai 1500 euro e spesso finisce all’estero. Elia sta per affrontare un master a Venezia da Bottega Veneta perché, nel frattempo, ha iniziato a disegnare giacche per il brand A1923, del designer Simone Cecchetto. Giacche rigorosamente in pelle, con tagli particolari e tutte fatte a mano. Ogni capo (40 pezzi a stagione) viene venduto da 1900 a 3.900 euro. Per Elia Corradini la fisica resterà probabilmente una passione. (foto da lanazione.it) (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati