Kate Spade si compra i negozi asiatici e spende 34 milioni

Kate Spade, marchio in forte ascesa della pelletteria statunitense, ha ottenuto dall’ormai ex partner Globalluxe il controllo dei propri negozi presenti nel Sud-est asiatico. La società verserà a Globalluxe circa 34 milioni di dollari per acquisire il 100% di proprietà esclusiva di 16 store operanti a Taiwan, Hong Kong e Macao, dove il brand gestirà direttamente la vendita al dettaglio, mentre per gli affari in Malesia, Singapore e Indonesia si avvarrà della collaborazione con Valiram e in Thailandia con AT Luxury. Al momento, le entrate del brand da quel territorio rappresentano meno del 25% degli introiti totali, ma entro il 2016 i dirigenti di Kate Spade (controllata dal gruppo Fifth&Pacific) auspicano che possa raggiungere almeno il 35%. Il brand, nato 21 anni fa, ha stabilito a Hong Kong il proprio quartier generale asiatico. (ap)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati