Quando la pelletteria nobilita i gioielli: il caso spagnolo del brand Tous

Nasci con i gioielli, arrivi alla pelletteria. L’equazione, che ha esempi illustri (non ultimo quello del Gruppo Graziella, neoproprietario di Braccialini), è dimostrata anche in Spagna. Qui, il brand catalano Tous, che nel 2015 ha ceduto il 25% del capitale al fondo svizzero Partners Group, ha chiuso il 2016 con ricavi a 403 milioni di euro, in aumento del 9,4% rispetto al 2015. Segni particolari: è specializzato in gioielli, fascia Lusso accessibile, dai quali deriva il 67% del fatturato, mentre è in costante crescita la quota degli accessori di pelletteria, arrivata a valere il 16% delle vendite. La storia del brand dell’orsetto è iniziata nel 1920 con un piccolo negozio di orologi a Manresa (Barcellona). Tra i piani strategici a medio termine, l’ingresso in Borsa. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati