Libanesi in Nazareno Gabrielli

Una cordata di imprenditori libanesi sostenuti dal fondo di investimento Iris Fund ha acquistato il 28% della Nazareno Gabrielli Diaris spa, controllata dal gruppo Lediberg della famiglia Castelli. Dopo il passaggio di Poltrona Frau agli americani di Haworth, un’altra azienda pellettiera di Tolentino (Macerata) ha attirato capitali stranieri per internazionalizzarsi. Nazareno Gabrielli, marchio storico del made in Italy, è stata fondata nel 1907, ed è specializzata nella legatoria in pelle. Con questa operazione e grazie ad una ricapitalizzazione da 60 milioni di euro, Lediberg punta a incrementare l’export, con un investimento di almeno 5 milioni. “Gli acquirenti libanesi hanno visto la possibilità di fare business portando nel medio oriente prodotti di altissima qualità come appunto le agende di lusso, con la prospettiva di portare l’azienda a 200 milioni di euro di fatturato” ha spiegato il direttore di Confindustria Macerata, Luigi Jannucci, che aggiunge: “Si tratta di un’operazione commerciale e al momento non si prevedono né delocalizzazioni nè riduzioni di personale”. Nel 2006, a causa di una crisi di liquidità, Lediberg aveva ceduto il 42% della Gabrielli al Fondo Sof ipa – Capitalia. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati