Mandarin compra Eurmoda e annuncia il polo dei terzisti pellettieri

“È la nostra prima acquisizione e non sarà l’ultima”. Andrea Tuccio annuncia così dalle pagine de Il Sole 24 Ore l’avvio dell’operazione che porterà alla costituzione di una holding pronta a diventare il polo dei fornitori della pelletteria italiana di lusso. Tuccio è uno dei partner di Mandarin Capital Partners III, fondo cinese che proprio quest’oggi dovrebbe concludere l’acquisizione della storica azienda veneta di accessori in metallo Eurmoda, che ora dovrebbe entrare a far parte della holding Margot, controllata al 70% proprio dal fondo Mandarin Capital Partners III. Ma questo è solo l’inizio.

Il progetto
Come spiega Tuccio dalle pagine del quotidiano, “l’idea è quella di investire in piccole e medie imprese complementari tra loro, che spesso lavorano con i grandi marchi, e farle crescere a livello nazionale e internazionale, puntando anche sulle nuove tecnologie“. L’operazione dovrebbe portare innanzitutto al raddoppio del fatturato e poi a crescere ulteriormente presentandosi sul mercato forti di un modello variegato, ma unitario.

 

 

Nuovo colpo in canna
Tuccio spiega, inoltre, che il fondo di cui è partner starebbe già lavorando a un’altra importante acquisizione. “Abbiamo un’intesa preliminare con un’azienda di Scandicci, nel cuore del distretto della pelletteria toscana, con un fatturato che oggi si aggira sui 10 milioni. Stiamo valutando altre due acquisizioni di realtà più grandi, con un fatturato tra i 20 e i 30 milioni di euro”. La prima di queste operazioni potrebbe essere completata già nel corso del 2020. (art)

 

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati