Marina Spadafora: collezione di borse insieme a 25 donne Maasai, con il contributo di Conceria Newport

La stilista italiana Marina Spadafora ha firmato una capsule collection in pelle realizzata grazie al contributo di 25 donne della comunità Maasai della regione di Arusha, in Tanzania, attraverso il progetto “Terra” promosso dall’Istituto Oikos. Spadafora ha messo competenze e professionalità a disposizione di un popolo che possiede una lunga tradizione di lavorazione della pelle, andata però perduta nel tempo per lasciare spazio ad altre attività. L’obiettivo dell’iniziativa, resa possibile anche grazie al contributo determinante della Conceria Newport di Santa Croce sull’Arno (Pisa) e della Nuova Accademia di Belle Arti, era quello “di risvegliare la memoria dei Maasai e creare dei prodotti capaci di avere appeal sul mercato internazionale”. La nuova collezione si è sviluppata in parallelo all’iniziativa Maasai Women Art di Oikos. Il progetto e la collezione verranno presentati domani all’Acquario Civico di Milano nel corso di un evento aperto al pubblico.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati