Mulberry: la “svolta accessibile” funziona

La scelta del lusso accessibile premia Mulberry. Il marchio britannico di lusso, conosciuto soprattutto per le borse, ha totalizzato un fatturato di 67,8 milioni di sterline (93,6 milioni di euro) nel primo semestre 2015, chiuso lo scorso 30 settembre, con un incremento del 5% rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente, e un miglioramento del margine lordo dell’1,6%. L’utile ante imposte è di 100.000 sterline, contro la perdita di 1,1 milioni di un anno fa. Dopo il fallimento del tentativo di alzare il posizionamento di prodotto e prezzo, che è costato il posto al ceo Bruno Guillon, Mulberry è tornata tempestivamente sui suoi passi con una strategia inversa, abbassando i prezzi. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati