Nelle pelletterie ci sono 2.900 posizioni aperte: lavoratori, fatevi avanti

Griffe, gruppi della moda e pelletterie indipendenti cercano soprattutto figure tecniche: modellisti, addetti al colore, tagliatori, assemblatori, addetti alla ricerca di materiali, prototipisti. Ma, a seconda delle necessità, ci sono posizioni aperte anche per ruoli gestionali e nel retail. Sono oltre 2.900 le opportunità di lavoro presenti nella pelletteria, comparto da tempo voce di bilancio sempre più rilevante per i brand, che qui moltiplicano gli investimenti produttivi. Qualche esempio? Il gruppo Aeffe (che controlla, tra gli altri brand, Moschino, Ferretti e Pollini) cerca 5 persone da inserire nel quartier generale riminese, mentre Furla ha bisogno di 2 store manager. Se fin qui vi sembrano numeri piccoli, sappiate che il gruppo OTB offre 57 posti di lavoro, mentre Kering 760 in Europa e LVMH 896 in tutto il mondo. Gli svizzeri di Richemont, per non essere da meno, cercano 959 persone per tutte le divisioni, dalla produzione al marketing. È il Corriere della Sera a offrire la rassegna delle offerte di lavoro nella pelletteria, ma gli interessati possono trovare indicazioni più precise sulle pagine web dedicate al recruiting. A tal proposito, hanno un gran da fare anche le società specializzate. GI Group vanta 46 posizioni aperte nella zona di Firenze, mentre Kelly Services ne cerca 40 da inserire in Toscana. Articolo 1, inoltre, ne offre più di 40 tra Lombardia, Marche, Toscana e Veneto, così come Umana ha 43 slot liberi (qualcuno anche nella calzatura) tra Toscana, Veneto ed Emilia-Romagna.

Foto da archivio La Conceria

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati