Pelletteria abusiva in provincia di Firenze

Un imprenditore cinese di 34 anni è stato denunciato perché impiegava lavoratori in nero. La sua attività, una ditta di pelletteria in provincia di Firenze, è stata immediatamente sospesa.

In seguito ad un controllo dei carabinieri di Tavarnelle Val di Pesa con i rappresentanti dell’ispettorato del lavoro, i militari hanno scoperto che dei 15 dipendenti trovati al lavoro all’interno della ditta, 11 erano in regola e gli altri 4 in nero. Oltre alla denuncia e alla sospensione dell’attività, è stata comminata al proprietario, incensurato ed in possesso di regolare permesso di soggiorno, una multa di 9 mila euro complessivi. (m.c.)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati