Pelletteria: Gioshi acquisisce Nicoli. Obiettivo: “Rendere moderna l’artigianalità”. E crescere del 20%

0

Nicoli passa nelle mani di Gioshi. L’azienda milanese specializzata nella produzione di pelletteria e abbigliamento ha rilevato il marchio noto fin dagli anni Settanta “per le sue borse made in Italy, prodotte con materiali pregiati e lavorazioni uniche. L’acquisizione – spiegano con una nota da Gioshi – ha come obiettivo quello di creare una positiva sinergia tra il know how della tradizione artigiana e una nuova identità più contemporanea per il brand, in grado di adattarsi in modo immediato alle dinamiche dell’industria della moda”. L’azienda milanese ha rilevato l’intero staff operativo di Nicoli allo scopo di perseguire artigianalità e design che caratterizzano da sempre il brand. “Per me è un orgoglio poter dare continuità a questo marchio, che racchiude i valori del made in Italy – commenta Giorgio Li Shih, titolare di Gioshi (brand YNot?) -. In programma, ci sono grandi novità sia dal punto di vista stilistico sia per quanto riguarda il progetto comunicativo. Entrambi dovranno essere caratterizzati da un’impronta moderna e coinvolgente per il nostro pubblico”. In questi anni Gioshi ha consolidato la presenza del marchio YNot? sul mercato, raggiungendo nel 2017 un fatturato di 13,5 milioni di euro e prospettando una crescita del 20% per l’anno da poco iniziato.

Share.

Comments are closed.

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso