Più in salute di così: il gruppo Piquadro prende il volo e piazza il +51%

Solo conferme per Piquadro. Il gruppo italiano di pelletteria ha approvato il bilancio di esercizio con un fatturato in crescita del 51,1% a 147,47 milioni di euro, lasciandosi così alle spalle un anno d’oro, dopo a aver chiuso quello precedente a quota 97,63 milioni di euro. Come anticipato le scorse settimane dal presidente Marco Palmieri, a trainare il fatturato è stata Maison Lancel, che da sola ha registrato ricavi per 45,2 milioni di euro. Il marchio Piquadro cresce del 2,6% grazie alle vendite nei negozi al dettaglio (+4,3%) e al wholesale (+1,4%). Ottimi anche i risultati di The Bridge, che chiude l’anno con un aumento delle vendite dell’11,6% con il canale al dettaglio in positivo del 14,7% e il wholesale del 10,3%.
“I risultati del primo bilancio che consolida Maison Lancel sono positivi sotto tutti i punti di vista – commenta Palmieri -. La redditività adjusted, a parità di perimetro che considera i brand Piquadro e The Bridge, cresciuta a doppia cifra, attesta ottime performance dei due brands. I dati di Lancel inziano a mostrare i primi risultati del turnaround della Maison, che insieme ai recenti dati di vendita del retail Lancel dei primi due mesi fiscali, in crescita like for like a doppia cifra nonostante il difficile contesto francese, rappresentano la conferma che le attività sulla Maison Lancel stanno producendo gli effetti desiderati e dimostrano la validità delle strategie di prodotto, posizionamento e organizzazione da noi messe in atto per valorizzare le straordinarie potenzialità del marchio”.
Nella foto Imagoeconomica, Marco Palmieri

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati