Vicenza: chiuso laboratorio-lager di pelletteria

Secondo l’ipotesi della procura di Vicenza il laboratorio di confezioni e pelletteria era un concentramento di operai-schiavi cinesi. Questa la motivazione principale che ha portato al sequestro dell’azienda di Aifei Wu, imprenditrice cinese titolare dell’omonima attività in via dell’Artigianato 17 a Vicenza. Sono stati i funzionari dell’Ispettorato del lavoro di Vicenza a mettere i sigilli alla struttura all’alba di venerdì mattina, dopo l’avvio delle indagini da parte del pm, che ha ipotizzato diversi reati dovuti alle condizioni, considerate disumane, nelle quali lavoravano i dipendenti. (mc)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati