Per Hudson’ Bay la trattativa per Macy’s è già finita: i soci non vogliono investire sul retail fisico. Adesso department store europei nel mirino

L’indiscrezione non ha fatto in tempo a circolare, che già l’ipotesi risulta tramontata. La pista che porta il department store Macy’s nel patrimonio di Hudson’s Bay (ve ne avevamo parlato qui) si è a dir poco raffreddata. Secondo la stampa internazionale, Reuters in testa, dopo alcuni incontri preliminari a bloccare la trattativa sarebbero stati i soci della holding canadese. Motivo della bocciatura? Lo scetticismo sull’opportunità di investire su retail fisico, vale a dire in un gravoso patrimonio immobiliare, quando l’attitudine alla spesa su scala globale sta cambiando a favore dell’e-commerce. Ancora secondo la stampa internazionale, Hudson’ Bay, che non avrebbe le risorse per condurre l’acquisizione in solitaria, non depone le ambizioni espansionistiche: nel mirino adesso ci sono, tra gli altri, l’anglosassone Selfridges e l’olandese de Bijenkorf.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati