Saldi moda Italia: “Previsione di lieve calo: 143 euro pro capite”, dice Confcommercio. Cede la scarpa

0

Il totale è di 5,2 miliardi di euro. La spesa prevista pro capite: 143 euro. Valore che sale a 331 euro se si considera il budget familiare che gli italiani dovrebbero destinare ai saldi “per l’acquisto di capi d’abbigliamento, calzature ed accessori”. Lo calcola l’Ufficio Studi di Confcommercio. Aumenta la quota di italiani che entreranno in negozio: 61,4% (si è fermata al 58,5% dodici mesi fa). Secondo Confcommercio, in ambito moda, saranno acquistati soprattutto capi di abbigliamento (93,7%) e calzature (77,1%, in calo rispetto al 79,2% di un anno fa). A seguire gli accessori di pelletteria: 20,3%. “La spesa per gli acquisti in saldo per valore, secondo le nostre stime – commenta Renato Borghi (presidente Federazione Moda Italia e vicepresidente Confcommercio) – sarà leggermente inferiore a quella dell’anno scorso, ma in linea con il momento. Il vero vantaggio sarà per i consumatori non vedere i prezzi dei negozi, dal primo gennaio, con l’IVA al 25%. Il Governo ha fatto bene ad ascoltarci, sterilizzando le clausole di salvaguardia, ma se vogliamo veramente uscire dal tunnel, occorre un maggior sforzo, coraggio e determinazione per ridurre la pressione fiscale, ancora troppo elevata per imprese e famiglie”.

Share.

Comments are closed.

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso