Tutti a San Marino per vendere scarpe e borse

Dalle vendite retail arriva la maggior percentuale di utile per un paio di calzature. Ecco perché molti marchi, più o meno noti, aprono negozi di proprietà dai quali traggono maggiori guadagni rispetto alla vendita ai grossisti. Spesso questi punti vendita sono posizionati all’interno di outlet, una modalità di distribuzione che ha preso piede in tutto il mondo. Al San Marino Factory Outlet c’è una formula che sta prendendo piede e ha attirato diversi marchi: l’azienda deve pensare solo all’arredamento del negozio e alla spedizione delle calzature mentre l’organizzazione pensa a tutto il resto. Un investimento tutto sommato contenuto che ha attirato vari brand: Baldinini, M 21 Retail (distributore dei marchi Caterpillar e Cushe), Puma, Araldi e Borbonese. Nella scorsa settimana si sono aggiunte altre aziende: le marchigiane Giovanni Fabiani e Doucal’s, la griffe bolognese A.Testoni, Coccinelle, Tosca Blu, e i marchi Abigail Queen e Tsd12. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati