USA, al Retail Apocalypse s’aggiunge Covid-19: le insegne tremano

USA, al Retail Apocalypse s'aggiunge Covid-19: le insegne tremano

Negli States le insegne sono sotto pressione. Non poteva essere altrimenti: al Retail Apocalypse s’aggiunge Covid-19. E così Neiman Marcus potrebbe dichiarare il fallimento entro questa settimana. Una possibilità che starebbe valutando anche JC Penney. Macy’s e Nordstrom si sono affrettati a trovare nuovi finanziamenti. La crisi della distribuzione brick & mortar rischia di aggravarsi sotto i colpi della pandemia.

Al Retail Apocalypse s’aggiunge Covid-19

Secondo quanto ha riferito l’agenzia Reuters, Neiman Marcus potrebbe presentare istanza di fallimento già entro questa settimana. Il gruppo non ha pagato il debito di 5,7 milioni di dollari in scadenza lo scorso mercoledì. Secondo Standard & Poor’s, i prestiti totali in carico al gruppo ammontano a circa 4,8 miliardi di dollari. Ora Neiman Marcus, che controlla anche Mytheresa e Bergdorf Goodman, ha assunto Boston Consulting Group per elaborare un piano di ristrutturazione.

Sul ponte sventola bandiera bianca

Neiman Marcus potrebbe essere la prima insegna ad alzare bandiera bianca, ma non l’unica. Macy’s e Nordstrom si sono affrettati a procurarsi nuovi finanziamenti, dicevamo. Nordstrom ha annullato gli ordini a prezzo pieno fino a luglio e ha spostato ad agosto la vendita speciale con sconti al 50%. JC Penney, che ha non ha rispettato la scadenza di una pagamento la scorsa settimana, starebbe valutando l’opportunità di presentare la dichiarazione di fallimento per prendere tempo e riequilibrare le sue finanze. Sebbene l’azienda abbia abbastanza denaro per sopravvivere a breve termine, Reuters riferisce che JC Penney è preoccupata per le chiusure prolungate. E per questo starebbe anche parlando con i creditori per un possibile accordo stragiudiziale.

Varie strategie

Shoe Carnival ha annunciato di voler migliorare la propria liquidità attingendo al sistema bancario: aumenterà la linea di credito da 50 a 100 milioni di dollari. Designer Brands, società madre di DSW Shoes, ha stretto una partnership con la catena di supermercati del Midwest Hy-Vee. Per ora i clienti potranno ordinare online da DSW e ritirare la merce al supermercato. Inoltre la società calzaturiera prevede di aprire shop-in-shop all’interno di 120 supermercati della catena Hy-Vee. (mv)

 

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati