Milano Fashion Week, spazio alla fantasia: esotico, vintage, floreale, western, army e new romantic

Esplodono i colori e si moltiplicano i contrasti delle fantasie nelle prime sfilate milanesi, partite ieri per una otto giorni di fashion show. Nelle prime collezioni Primavera/Estate 2017 si registra la presenza una grande varietà di pelle: molti glitterati, bagliori metallici, pitoni lucidi e basici ricamati e pieni di accessori. Ieri è stata la giornata di Gucci: trionfo di colori e mix eccentrico di vintage, influenze esotiche, sprazzi di luce e materiali iperlavorati. Mocassini in pelle tempestati di pietre colorate e preziose borchiette insieme a tante zeppe: sia glitterate che ricamate a fiori di ispirazione orientale con una tomaia di piccole fibbie incrociate. La passerella di Alberta Ferretti è stata aperta invece dalla modella Bella Hadid (nella foto) che indossava un bustino in pelle traforata e ricamata con nappe. Gli abiti in tulle sono arricchiti da borse bisacce in cuoio portate on back e cinture western in pelle marrone e nera indossate anche due o tre alla volta a segnare il punto vita in modo grintoso. Cinte strette in vita a contrasto con giacche army anche nel défilé Fay, dove appaiono borse in pitone e sandali cage gladiator componibili in pellami luxury. Pelle protagonista anche per i sandali con tacco vertiginoso e le preziose e scintillanti sneakers di Philipp Plein, gli alti sabò argentati e i camperos di Wunderkind e per gli stivali con tacco in stile zoccolo di Roberto Cavalli. (mvg)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati