Paris Fashion Week: trionfo di materiali. Con Lanvin torna la minibag, Saint Laurent è total leather

Paris Fashion Week, l’ultimo giro di giostra per le sfilate internazionali dedicate alla stagione autunno-inverno 2017-2018, inizia all’insegna dell’eccellenza dei materiali. I primi giorni della settimana della moda parigina sono stati investiti dall’onnipresenza della pelle, una scelta che comunica prestigio e ricercatezza da parte delle griffe. Prima tra tutte Yves Saint Laurent, che ha presentato una collezione con tantissima pelle usata in evoluzioni di rouches e curvature per evidenziarne la qualità materica (foto a sinistra). Molte tipologie di pelle, da quelle metallizzate, al montone, alle vernici, fino al camoscio, sono state usate per abiti monospalla, shorts, gonne, giacche (per lei e per lui), ma anche per alti stivali da moschettiere. Per Lanvin la pelle è nera ed abbinata a chiffon bianco; sul défilé di Maison Margiela è pitonata in un rosso brillante per trench e stivali (foto al centro); per Olivier Theyskens è total black per cappotti, abiti e minigonne trapezio. Torna poi il trend, già annunciato nelle precedenti fashion week, delle minibag: Lanvin propone borse mignon con catena dorata in pellami esotici o lisci, da portare avvolti alla mano o a tracolla a coppia, un accessorio accanto all’altro. Si annovera al primo posto tra le borse portate in modo inusuale, la donna Maison Margiela che sfila con un “hat bag”, l’accessorio è aperto e indossato come un cappello (foto a destra). Sia nella pelletteria che nella calzatura, sono molto usate le pelli di rettile (pitone e coccodrillo in primis), lussuoso elemento di distinzione per il lusso. (mvg)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati