Bangladesh e Pakistan studiano come fare le scarpe all’India

Bangladesh e Pakistan studiano come fare le scarpe all'India

Come fare le scarpe all’India. È l’oggetto di un meeting tra alte sfere di Bangladesh e Pakistan. Mercoledì 4 novembre Il presidente della Camera di commercio e dell’industria di Dhaka, Shams Mahmud, ha incontrato l’alto commissario del Pakistan in Bangladesh, Imran Ahmed Siddiqui. Durante l’incontro i due rappresentanti hanno discusso di accordi commerciali bilaterali, evidenziando i margini di crescita. Il coronavirus e la riorganizzazione della produzione in corso in Asia potrebbero aprire nuove opportunità. A discapito di Nuova Delhi.

Fare le scarpe all’India

Nell’anno fiscale 2020 il commercio bilaterale tra Bangladesh e Pakistan ha raggiunto un valore di 543,9 milioni di dollari. Le esportazioni bengalesi dirette in Pakistan hanno toccato i 50,53 milioni di dollari. Sulla direzione contraria, intanto, hanno viaggiato merci per 493,36 milioni. Mahmud ha evidenziato i margini di crescita esistenti per il commercio in entrambe le direzioni, elencando tra le merci su cui puntare i prodotti finiti in pelle. Parallelamente Siddiqui ha invitato la controparte a promuovere gli investimenti in Pakistan, ricordando che il Paese può sfruttare il corridoio economico CPEC con la Cina. Questo permette di inviare a costi ridotti le merci entro i confini della Repubblica Popolare, ma poi anche nel resto dell’Asia centrale e in Russia. Se la rotta commerciale tra Bangladesh e Pakistan si intensificasse potrebbe significare una perdita di ordini per i Paesi che li circondano, India su tutti. (art)

 

 

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati