Numero 13

0

SCOPRI
I CONTENUTI
DELL’ULTIMO
NUMERO

Abbonati per visualizzare la rivista completa!

Se sei già abbonato, esegui il login adesso

scarica la versione demo

visualizza la versione demo

COVER STORY | QUALCUNO TI VUOLE COMPRARE
Acquisisco ergo sum
Kering lascia stella McCartney e progetta nuove acquisizioni, Richemont vende e compra, i cinesi guadagnano terreno. Tanti indizi per una prova: “L’industria degli accessori di lusso è matura per un ulteriore consolidamento”. Dolce & Gabbana: “Noi non venderemo mai”.
La ricca mano di Pechino
A febbraio Fosun International compra (e salva) Lanvin, Shandong Ruyi Group acquisisce (e rispetta l’heritage) Bally. Due pezzi di storia del lusso europeo diventano cinesi. Intanto negli USA infuria la rivalità tra Kors e Tapestry, mentre Piquadro annuncia la volontà di acquistare Lanvin. Il caso Roberta di Camerino.
L’appetito della finanza
I fondi di private equity risalgono la filiera della moda e mettono nel mirino le imprese a monte: pelle inclusa. Chiorino Technology e Pasubio non sono casi eccezionali. AIFI ci spiega perché.

GLI ALTRI SERVIZI
Homme fatal
Berluti, Louis Vuitton, Dior Homme. I significati dell’attivismo LVMH nello stile maschile.
I 40 anni di Acque del Chiampo
Giro di boa per l’impianto di Arzignano che si definisce come una “business unit esterna del distretto conciario”. Intervista ad Andrea Pellizzari (consigliere delegato).
Quanto costi cromite
Da novembre 2016 in poi, i prezzi della chimica conciaria sono sottoposti alla pressione della materia prima. E i ritocchi dei listini sono arrivati regolari.
Pasqua di passione
Molta macellazione, domanda lenta. Per l’area pelle statunitense il primo trimestre ripropone gli stessi problemi del 2017. Mentre le scintille tra Washington e Pechino non promettono nulla di buono. Intervista Stephen Sothmann, presidente di USHSLA, l’associazione statunitense che riunisce i trader di materia prima conciaria.
I pilastri di Erretre

L’azienda vicentina scrive la sua roadmap tecnologica, basata su “sostenibilità, integrazione, automazione”. Perché “l’asticella continua ad alzarsi per tutti”.
Craft the leather

La votazione si è svolta dal 20 al 22 febbraio scorso a Milano, durante e all’interno di Lineapelle94. La sesta edizione di Craft the Leather, concorso indetto dal Consorzio Vera Pelle Italiana Conciata al Vegetale, ha proposto le creazioni di 10 giovani designer, provenienti da 9 scuole internazionali. A giudicarli è stata chiamata una giuria tecnica alle cui preferenze si sono aggiunte quelle dei visitatori del salone milanese e dei follower social del Consorzio. Ecco i premiati.
Intreccincantere
La premiazione si è svolta il 5 aprile a Milano, presso il nuovo spazio Lineapelle di Palazzo Gorani. Il concorso si chiama Intreccincantiere. Lo organizza da quattro anni Manifattura di Domodossola, in collaborazione proprio con Lineapelle, durante la cui ultima edizione (20/22 febbraio) i prototipi sono stati votati. Ecco i vincitori.

LE RUBRICHE
Il caso della settimanaLa moda e le agende
Le assunzioni
Hermès
Gli utili
– Tempe
Il numero
60
I licenziamenti
Victoria Beckham
#laconceria125 – 5 aprile 1900: tratto dalle nostre pagine dell’epoca
Pittards – Risultati e progetti
Belgio – Sicurezza della carne
Brasile – Un Paese senza febbre aftosa
Depurazione – Un passo avanti a Solofra
Lutto –  Addio a Giovanni Bergozza

 



 

 

 

 

 

 

Share.

Comments are closed.

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso