Per Ferrari il trimestre è ok. Rolls-Royce ingaggia uno stilista pelli. Lear apre in Macedonia, l’automotive corre

0

Utili su del 20%, a quota 113 milioni di euro: sopra le previsioni di mercato. Consegna di vetture in “fascia alta” e obiettivo delle 8000 unità entro l’anno all’orizzonte, così come il raggiungimento del miliardo di euro di Ebitda (il margine operativo lordo). “Trimestre record. Nessuna notizia negativa da darvi”. La soddisfazione del presidente e amministratore delegato di Ferrari, Sergio Marchionne, spiega bene i risultati della scuderia di Maranello nel terzo trimestre 2016. Mentre Ferrari per la fine dell’anno prevede i dividendi più alti degli ultimi due anni e vede il proprio titolo guadagnare in Borsa il 6,73%, è l’intero segmento automotive a premere sull’acceleratore. Segni di vitalità arrivano dalle case automobilistiche. La britannica Rolls-Royce ha da poco definito il nuovo staff di designer (selezionato dal mondo della moda) che si occuperà degli interni delle vetture: come “leather technologist” hanno scelto Michelle Lusby, ex Mulberry. Ma segnali giungono anche dai fornitori. Lear Corporation, colosso degli interni per auto, ha inaugurato un nuovo stabilimento in Macedonia (Paese dove già nel 2015 ha aperto una fabbrica) con pianta organica da 500 lavoratori, pronta ad essere portata a 3.000. Al magic moment dell’automotive Mdp-LaConceria dedica un ampio focus sul numero 36, disponibile sul sito dal pomeriggio dell’8 novembre. (rp)

Share.

Comments are closed.

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso