Pruriti green / Per arruffianare i radical chic della California, Bentley lavora all’auto con gli interni vegan

Il modello potrebbe essere presentato già quest’anno. Gli interni saranno, dicono loro, belli come quelli in pelle. Ma saranno in materiali ricavati da funghi, meduse o altro. Usando un’etichetta che, specie di questi tempi, piace agli addetti al marketing, saranno interni vegan. Bentley annuncia di star lavorando alla prima auto di lusso pensata per arruffianare il pubblico che si pone crucci animalisti. Lo ha detto durante il Future of Car summit di Londra dello scorso 10 maggio il direttore del Design del brand (Stefan Sielaff), con parole (riprese dalla testata britannica autoexpress.co.uk) che non nascondono affatto gli scopi commerciali dell’operazione. “Non puoi vendere un prodotto che contiene pelli d’animale come la Bentley, che ne porta fino a 20, a qualcuno che ha adottato un lifestyle vegano – ha detto –. Stiamo parlando con questi consumatori, soprattutto in California, e loro ci chiedono cosa possiamo fare per loro. Li vogliamo soddisfare, perché sono il picco di un trend. Per questo presenteremo a breve una Bentley con interni vegan, che darà una sensazione di lusso, ma in modo diverso”. L’etica è importante, certo, finché aiuta a far staccare assegni.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati