Serve chiarezza sulla pelle per auto: è online One 4 Leather

È online One 4 Leather, il portale web di corretta informazione sulla pelle per automotive promosso da un gruppo di 13 player della filiera. “Il mondo sta cambiando e tutti sono più consapevoli dell’impatto dei consumi e delle scelte di prodotto – annunciano i promotori –. Un’attenzione crescente riguarda la pelle, ma poco si sa circa il vero valore del materiale”. Il terreno dell’informazione finisce per diventare la prateria per la circolazione di fake news o di nozioni parziali e fuorvianti che rischiano di minare la possibilità del pubblico di informarsi e quindi danneggiare la reputazione della pelle. Proprio per questo si è reso necessario un portale che si rivolga al contempo al pubblico specifico degli addetti ai lavori e a quello più grande dei consumatori: “Vogliamo cambiare questa condizione – continua One 4 Leather – condividendo con tutti la storia completa”. Lo slogan dell’iniziativa è inequivocabile: For the Love of Leather.

Gli 8 punti
Annunciato in primavera e online dalla seconda metà di agosto, One 4 Leather ha individuato otto punti su cui focalizzare la propria attenzione. Alcuni riguardano la filiera a monte, con approfondimenti sul consumo di carne, il welfare animale e la natura della pelle quale sottoprodotto della zootecnia. Altri riguardano i valori dell’industria conciaria, il suo approccio sostenibile e la sua circolarità. Spazio, infine, anche a considerazioni di mercato, alla qualità della pelle come materiale e alla corretta identificazione delle alternative.

I promotori
Tra i 13 promotori di One 4 Leather ci sono gruppi conciari e fornitori chimici. Così come ci sono aziende di spicco internazionali (Wollsdorf, Bridge of Weir e Bader, per citarne alcune), è nutrita la rappresentanza italiana: Dani, Rino Mastrotto Group e Pasubio.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati