Expo Riva Schuh, ultimo giorno: dappertutto piovono sneaker, chi cerca il salto di qualità usa la pelle

0

Da donna e da uomo. Colorate. In materiali che esaltino i contrasti. La 90esima edizione di Expo Riva Schuh è stato il trionfo della sneaker, confermando pienamente il trend strutturalmente crescente di mercato. La fiera si concluderà questo pomeriggio alle 16 e, dopo la partecipazione di Miss Italia Alice Arlanch, ieri ha fatto visita ai padiglioni anche il console politico del Sudafrica Andrew Adams. In serata invece il centro storico di Riva del Garda si è accesso a festa per celebrare le 90 edizioni di Expo Riva Schuh e il forte legame con la località. Buono l’esordio di Gardabags, l’area della fiera dedicata a borse e accessori dove ad attirare l’attenzione sono stati, in particolare, gli intrecciati e i colori accesi come viola, fuxia, giallo, blu e rosso. Una manifestazione pensata per completare l’offerta della fiera e rispondere alle necessità del total look, che si affianca ai ritmi serrati del fast fashion, oggetto dell’opening talk svoltosi sabato. Ritmi frenetici determinati anche dal clima: “Siamo passati rapidamente dallo stivale al sandalo – spiega Katia Maritan, responsabile commerciale del calzaturificio di Dossobuono di Villafranca (Verona) -. Con i clienti abbiamo parlato molto di prezzo, una tendenza già emersa nelle scorse edizioni”. Prodotti di alto livello a prezzi accessibili, è questo ciò che cercano i numerosi visitatori. E di qualità se n’è vista molta in fiera, con la pelle che guadagna spazi importanti, soprattutto negli stand italiani, ma che naturalmente prevede un costo di produzione superiore rispetto agli altri prodotti. “Stiamo lavorando a un upgrade qualitativo” conferma Paolo Tessarin, amministratore delegato di United Brands Company (UBC) di Quinto Vicentino (Vicenza). Il livello si alza e la domanda è: si creerà una frattura?

Share.

Comments are closed.

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso