Con The Last Dance termina pure l’asta per le Air Jordan del 1985

Con The Last Dance termina pure l'asta per le Air Jordan del 1985

Data fatidica: il 17 maggio. Va in onda l’episodio finale di ‘The Last Dance‘, documentario Netflix su Michael Jordan. È il trentacinquesimo anniversario del marchio Air Jordan. E, last but not least, sarà possibile partecipare all’asta Sotheby’s per un paio di Nike Air Jordan 1s. Le scarpe sono del 1985: furono realizzate in esclusiva per Michael Jordan. La loro valutazione iniziale è compresa tra 100.000 e 150.000 dollari.

Effetto The Last Dance

Il paio di scarpe messo all’asta è denominato “The One | MJ’s Air Jordan 1s”. Sono le prime sneaker in assoluto firmate da un campione del basket e compaiono già nella classifica delle sportive più preziose di sempre. A guidarla ci sono, ora, le “Moon Shoe” battute per 437.500 dollari, sempre da Sotheby’s.

Dalla collezione privata

Le Air Jordan 1s arrivano dalla collezione privata di Jordan Geller, fondatore di Shoezeum, il primo museo di sneaker al mondo. “Queste sono le sneaker più iconiche e ambite di tutti i tempi – ha detto lo stesso Geller –, i fanatici delle sneaker e i collezionisti di tutto il mondo venivano a ShoeZeum per ammirarle”.

Le caratteristiche

L’esclusivo paio di scarpe presenta diverse variazioni rispetto a quelle in commercio. Innanzitutto sono Mid, mentre Nike ha distribuito poi versioni Low e High nel 1985. Gli iconici Swooshes sono più lunghi, più sottili e più aggressivi. Ci sono lacci rossi, mentre Nike ha commercializzato solo stringhe bianche o nere. Infine, c’è la firma di Michael Jordan, apposta con un pennarello indelebile nero sulla scarpa destra. “È indicata l’iconica codifica 850204 TYPS – segnala Brahm Wachter, direttore dello sviluppo e-commerce di Sotheby, a proposito del modello all’sta –, che fa riferimento all’anno (1985) e al mese (tra febbraio e aprile) in cui sono state realizzate. TYPS sta per Tong Yang Player Sample che indica come siano state prodotte per Jordan”. Infine la loro caratteristica principale: la scarpa sinistra è taglia 13 e la scarpa destra è taglia 13,5. Jordan ha sempre giocato con scarpe di due taglie differenti. L’ultima curiosità arriva dal rapporto tra Nike e Jordan. Come sottolinea WWD, la società aveva preventivato che la vendita di sneaker Jordan sarebbe arrivata a 3 milioni di dollari in quattro anni. Nella realtà, solo nel primo anno, Nike fece un fatturato di 126 milioni di dollari. (mv)

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati