Cura dimagrante per Marypaz: 170 licenziati e 41 negozi chiusi

Cura dimagrante per Marypaz: 170 licenziati e 41 negozi chiusi

Cura dimagrante per Marypaz: 170 licenziamenti e 41 negozi in chiusura in Spagna. Le traversie dell’insegna spagnola non sembrano finire: dopo la crisi e il salvataggio in extremis dell’anno scorso, arriva il nuovo stop. Marypaz distribuisce oltre cinque milioni di paia di scarpe ogni anno.

Cura dimagrante per Marypaz

Marypaz ha avviato i negoziati con i sindacati per riorganizzarsi di fronte al nuovo scenario dipinto dalla pandemia Covid-19. Secondo quanto riferisce Modaes, il piano della società prevede il licenziamento di 170 dei 600 dipendenti dichiarati alla fine dell’anno. Il piano prevede anche la cassa integrazione per alcuni dipendenti del retail, considerata anche la chiusura di 41 negozi su 125 complessivi nel mercato spagnolo .

Dalle stelle alle stalle

Negli ultimi anni Marypaz, che vende calzature di segmento basso e medio, è finita dalle stelle alle stalle. Dopo essere diventata una delle più grandi aziende calzaturiere in Spagna grazie ad una vertiginosa e rapida ascesa, ad aprile 2016 è entrata in difficoltà finanziaria. A settembre dello stesso anno è stata rilevata dal fondo spagnolo Black Toro Capital. Ma nella seconda metà del 2019 lo stesso fondo ha deciso di gettare la spugna e di non proseguire il suo investimento. A fine ottobre ha portato i libri in Tribunale per il fallimento e la successiva liquidazione. A questo punto è intervenuto l’uomo d’affari Álvaro Pellón, attraverso la compagnia Crocea Mors, che ha rilevato l’attività. Sfortunatamente per lui, qualche mese dopo si è imbattuto nel CRV. (mv)

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati