Il caso della calzatura USA di M.Gemi: pelle e manifattura italiana, 36.000 persone in lista d’attesa per un modello

Realizzata con pelle italiana da M.Gemi, la scarpa modello The Felize ha raggiunto una lista di attesa di oltre 36.000 persone nel 2018. The Felize è una loafer in camoscio con fondo in gomma ed è apprezzata perché “estremamente versatile e calzabile con estrema semplicità e velocità”. Fondato nel 2015, il marchio statunitense M.Gemi ha radici italiane e, oltre a usare materiali made in Italy, dispone di un ufficio a Firenze che controlla la produzione, affidata a 15 laboratori. “Quando diciamo che le scarpe sono fatte a mano, intendiamo ogni pezzo. È tutto uguale al lusso tranne il prezzo” ha detto Cheryl Kaplan, co-fondatore e presidente di M.Gemi in una intervista pubblicata da Retaildive. Secondo Kaplan il successo di M.Gemi dipende da “una storia emozionale del marchio, una produzione snella di piccoli lotti programmata in base ai dati di vendita e una relazione diretta con i clienti. Il brand non pubblica i dati, ma secondo le stime di Business of Fashion, nel 2017 il suo fatturato è stato di circa 50 milioni di dollari, raddoppiando le vendite dell’anno precedente, così come era successo anche nel 2016. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati