Indipendente è bello: Louboutin balla da solo e va in mostra

Indipendente è bello: Louboutin balla da solo e va in mostra

Indipendente è bello. Anzi, è necessario. “Impossibile pensare di integrarmi con le dinamiche dei grandi gruppi”. Ecco perché Christian Louboutin vuole restare indipendente. “Disegnare le scarpe si lega a un’idea di libertà di spirito e di indipendenza”. Il marchio produce 800.000 paia l’anno. Il 20% della produzione arriva dall’Italia. In particolare, dalla Lombardia. In Francia sono prodotte le scarpe su misura. Mentre le espadrilles sono made in Spain.

Percorso creativo
In totale, sono circa 30 i laboratori che producono per la griffe. In un’intervista rilasciata a MF Fashion, lo stilista calzaturiero francese spiega la gestazione dei suoi modelli: “Dopo averli disegnati, li affido a un modellista. Poi ne seguo lo sviluppo e vado nei laboratori produttivi”. Lo stilista, che gestisce 160 negozi, spiega come il 65% delle vendite sia generato dalle scarpe da donna, il 25% arriva dall’uomo e il 10% dalla pelletteria. E annuncia la mostra che lo vedrà protagonista a Parigi.

La mostra
Dal 26 febbraio al 26 luglio il Palais de la Porte Dorée di Parigi ospiterà L’Exhibition[niste] la mostra dedicata Christian Louboutin, curata da Oliver Gabet, direttore del Museo delle arti decorative. Ci saranno anche modelli mai visti fino a oggi.

Catalogo
La mostra si basa su una scelta di modelli inediti abbinati a disegni e calzature iconiche provenienti da collezioni pubbliche. Ci saranno anche pezzi storici affiancati da altri realizzati per la mostra, che esprimono l’amore per l’arte e i viaggi del designer francese. Uno spirito che ha stretto collaborazioni con artisti provenienti da diversi mondi: dal regista David Lynch alle coreografe Bianca Li e Lisa Reihana, dal pittore Imran Qureshi all’architetto Tarek Shamma.

 

 

La cifra di Louboutin
La suola rossa è diventata la cifra di Louboutin oltre che l’oggetto di tanti contenziosi legali. Resta il dubbio da dove nasca l’idea di farla proprio in quella tonalità. Louboutin utilizzò davvero sulla suola lo smalto rosso che il suo assistente stava usando per la manicure?

Il manifesto
Il manifesto della mostra rende protagonista il modello Maquereau, in pelle metallizzata, che riprende l’iridescenza dei pesci. Vale da solo una storia, ma dietro a ogni scarpa di Louboutin c’è un percorso che la mostra ricostruisce attraverso 11 sezioni. (ac / mv)

Leggi anche:

 

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati