La parabola ascendente di Hannah Colman, “nuovo” CEO di Jimmy Choo

The rising career of Hannah Colman, “new” Jimmy Choo CEO

Da store manager a CEO. È la parabola ascendente di Hannah Colman, da 24 anni nell’organico di Jimmy Choo. Era CEO ad interim del marchio e ora Capri Holdings, che possiede il marchio di calzature di lusso, le ha affidato l’incarico definitivamente. Insieme al direttore creativo Sandra Choi, Colman avrà l’arduo compito di ridare fiato al brand dopo un primo trimestre con vendite pari a un terzo rispetto a quelle dello stesso periodo 2019.

Parabola ascendente

Colman è stata assunta da Jimmy Choo 24 anni fa come store manager della boutique di Motcomb Street, a Londra. Poi ha assunto diversi ruoli, tra cui, il più recente, presidente dell’area EMEA e della piattaforma di e-commerce globale. Infine, era diventata CEO ad interim lo scorso giugno, dopo la partenza di Pierre Denis. “Essendo parte del team di Jimmy Choo dal 1996, sono entusiasta di essere alla guida di una casa di lusso britannica così iconica” ha commentato Hannah Colman. “Lavorare al fianco di Sandra negli ultimi mesi come CEO ad interim è stata una grande esperienza. Prendo la responsabilità di scrivere il prossimo capitolo di questa straordinaria casa di lusso e non potrei essere più entusiasta di questa opportunità” ha commentato Colman.

Co-lab con Timberland
La promozione di Colman arriva quando Choo sta avviando una collaborazione con Timberland che cercherà di fondere il glamour del brand con l’utilità outdoor. Jimmy Choo x Timberland vede l’originale stivale color mais di quest’ultimo arricchito di cristalli Swarovski, glitter e altri abbellimenti. Sono disponibili tre modelli (uno lo vedete nella foto a sinistra, tratta da footwearnews.com) per uomo e donna, oltre a uno stile esclusivo da donna con punta glitterata dorata. (mv)

Leggi anche: 

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati