Lumberjack chiude il 2019 a 40 milioni, cioè in crescita del 10%

Lumberjack chiude il 2019 a 40 milioni, cioè in crescita del 10%

Lumberjack ha chiuso il 2019 con ricavi a 40 milioni di euro, cioè in crescita del 10% rispetto al 2018. La quota export è del 20%. Il business delle calzature genera il 90% del fatturato. E ora mette la pelle al centro del progetto.

Cioè in crescita del 10%
Export, online e abbigliamento sono i tre pilastri della strategia. Al Pitti Lumberjack ha presentato i nuovi modelli di calzature Bedford e Dynamic. Insieme a queste, è arrivata anche la collezione di abbigliamento realizzata con la collaborazione di Thermore, azienda specializzata nelle imbottiture sostenibili.

Mire internazionali
Riguardo l’export, Lumberjack, controllata dalla turca Flo (ex Ziylan Group), punta all’ingresso su nuovi mercati. Dove? Nord Europa, Russia e Scandinavia, innanzitutto. E poi nell’Est e nel Sud Europa. Il direttore commerciale Leonardo Di Candia ha spiegato a Fashion Magazine che il marchio prevede di crescere a doppia cifra in Italia, mercato dove viene distribuito da oltre 300 punti vendita. Nei prossimi due anni la distribuzione italiana sarà arricchita con ulteriori 100 punti vendita.

Online
Il marchio vende online attraverso Amazon e Yoox. Di Candia afferma che il canale digitale rappresenta il 5% del fatturato complessivo. “La grande scommessa è il debutto con il nostro portale online – conclude –, previsto per il secondo semestre dell’anno”. (mv)

Foto da Lumberjack

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati