UBC va controcorrente: Covid-19 non ci ostacolerà

UBC va controcorrente: Covid-19 non ci ostacolerà

UBC va controcorrente. Covid-19 non ostacolerà United Brands Company che ha approvato il bilancio dell’esercizio 2019. I numeri dell’azienda veneta, hub produttivo specializzato nella calzatura sportiva, permettono di archiviare un anno molto positivo: crescita del fatturato pari al 22,1% rispetto al 2018. Ancora migliori sono, però, le previsioni per il 2020. Nonostante l’emergenza sanitaria dovuta alla pandemia da Coronavirus, l’azienda di Quinto Vicentino dichiara di non avere prospettive negative per il prossimo futuro.

UBC va controcorrente

“Considerato che le collezioni per la primavera/estate 2020 sono state consegnate a gennaio e che quelle per l’autunno/inverno 2020 sono in fase di finalizzazione, non prevediamo un calo di fatturato per l’esercizio in corso” spiegano dal quartier generale di UBC. Per quanto riguarda la Cina, e in particolare la provincia del Fujian dove il gruppo è presente, l’azienda spiega che “la situazione è rassicurante“.  La controllata UBC JINIJIANG, prevalentemente votata allo sviluppo della prototipia e coordinamento della produzione, ha ripreso l’attività il 19 febbraio dopo la chiusura di circa un mese.

Confini più ampi

Nel 2019 il fatturato consolidato raggiunge i 37,5 milioni di euro (+22,1% sul 2018). L’Ebitda (+86%) raddoppia, toccando i 4,7 milioni di euro, con un’incidenza dell’11,5% sui ricavi. Contributo determinante, spiega UBC, è quello apportato dagli investimenti 2017-18 nelle divisioni Stile e Design localizzate a Vicenza e nelle varie filiali estere. Fondamentale anche il posizionamento premium nel segmento delle sneaker.

Il commento

“Nel 2019 abbiamo archiviato dei risultati eccellenti in linea con il nostro business plan”. Risultati che “confermano la validità della nostra vision strategica”. Una vision “focalizzata su design made in Italy, produzione di alta qualità e capillarità commerciale. Seppur l’attuale scenario sia molto incerto a livello globale, siamo cautamente ottimisti e, per l’esercizio in corso, puntiamo a confermare i risultati del 2019”, spiega Paolo Tessarin, presidente e amministratore delegato di UBC.

I progetti

“Nelle prossime settimane – conclude Tessarin – lanceremo il progetto UBC Digital showroom”. In altre parole, si tratta di un “innovativo strumento, necessario per la presentazione delle prossime collezioni”. Non solo: “Stiamo finalizzando un accordo di licenza con un brand globale, che debutterà con la stagione primavera/estate 2021”.

Immagine di sfondo tratta da ubcspa.com

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati