Stahl svela le carte: “Ecco come aiuteremo la concia di Kanpur a diminuire il consumo idrico”

Quasi un milione di euro (900.000 per l’esattezza), in fondi cash e investimenti in strutture, per accompagnare il distretto di Kanpur nel percorso verso la sostenibilità sociale ed ambientale. È l’impegno che Stahl, multinazionale della chimica, si è assunta lo scorso novembre sottoscrivendo con 6 partner, capofila l’ONG Solidaridad, il programma affinché il consumo idrico del polo conciario indiano si riduca in 5 anni del 40%. Il cronoprogramma degli interventi “non è ancora definito – ci racconta Michael Costello, direttore Sostenibilità di Stahl in un’intervista che potete leggere nella versione integrale su La Conceria n. 11 –. Sappiamo che il Center of Excellence di Kanpur sarà aperto entro il secondo trimestre 2018, mentre presso lo Stahl Campus dello stesso distretto indiano è stata assunta una persona ad hoc”. Il percorso è lungo e articolato: “Le tecnologie da introdurre sono ancora in via di valutazione – conclude Costello –. La nostra idea è di non proporre prodotti specifici o innovazioni finché non avremo chiaro il quadro di cosa serva alle concerie coinvolte per ridurre il consumo idrico e migliorare la qualità delle loro acque reflue”.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati