Antiba apre Marchino, nuova conceria a Ranipet (India)

Antiba apre una conceria a Ranipet, in India

È operativa dallo scorso mese di agosto. Entrerà a pieno regime entro la fine dell’anno. Si chiama Marchino e rappresenta il nuovo progetto produttivo avviato da Conceria Antiba, a Ranipet, in India.

Il progetto
Prima di tutto, il nome. Graziano e Paolo Balducci, fondatori di Antiba (anno 1987) lo spiegano così: “Marchino era il soprannome, in famiglia, di nostro padre, Mario (tra i fondatori del Gruppo Arno, ndr). Questo è un modo per rendergli onore”. La nuova conceria di Ranipet produrrà esclusivamente capre, “partendo da grezzo tracciato e portandolo fino allo stadio di conciato al vegetale di altissima qualità”. Il progetto, dunque, si inserisce in un percorso di eccellenza e controllo della filiera che Antiba percorre in modo strutturale. Porterà ad “assumere circa 100 dipendenti, partendo dai 30 attuali. La conceria è operativa da agosto e arriverà alla piena produttività entro la fine dell’anno”.

Gli standard
Marchino è proprietà di Antiba e dell’altra sua conceria indiana, Prime, aperta sempre a Ranipet nel 1998. Rappresenta un modo di esportare l’eccellenza della pelle italiana non solo sotto il profilo del prodotto, ma anche di quello della gestione green della produzione. La conceria, infatti, è costruita rispettando i massimi standard europei (“Seguendo lo stimolo che riceviamo dai nostri top client del lusso e della moda”) in fatto di sostenibilità, sicurezza, tracciabilità, tecnologia e gestione dell’impatto ambientale. Una priorità, quest’ultima, che si inserisce negli investimenti di Antiba finalizzati a ridurre e ottimizzare a 360 gradi i propri consumi.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati