Concia spagnola in lutto: addio a Silvino Navarro Vidal

Concia spagnola in lutto: addio a Silvino Navarro Vidal

Concia spagnola in lutto. Sabato scorso, 28 marzo, si è spento uno dei patriarchi della pelle iberica ed europea: Silvino Navarro Vidal. Avrebbe compiuto 93 anni il prossimo 16 giugno. Oltre all’importanza della sua figura sotto il profilo conciario, Navarro è ricordato per l’impegno associativo a vari livelli. Da quello della comunità valenciana a quello nazionale ed europeo.

Da una conceria a un gruppo

Nato a Monóvar (Alicante) il 16 giugno 1927, Silvino Navarro diventa ingegnere chimico presso l’Istituto di chimica Sarrià di Barcellona. Successivamente si specializza nell’ambito conciario studiando all’Escuela Tenería de Igualada e lavora per alcune aziende chimiche tedesche. Il padre, Silvino Navarro Rico, diventa socio di maggioranza nel 1940 della conceria valenciana Hijos de Vicente Vicens (fondata nel 1932). Qui Navarro Vidal entra a lavorare e nel 1952 trasforma l’azienda in Incusa. Nei decenni successivi la conceria si amplia, diventando il Gruppo Lederval, composto da Incusa, Inpelsa, Tenerias Argent, Tenerías Alfa, Espiel e Dercosa.

L’impegno associativo

L’importanza di Silvino Navarro Vidal per la concia spagnola è dimostrata anche sul piano associativo. Navarro, infatti, oltre ad aver dato vita ad alcuni realtà associative imprenditoriali a Valencia e in Spagna, è stato presidente di AQEIC (Asociación Química Española de la Industria del Cuero) dal 1960 al 1966. Poi, dal 1978 al 1982 ha presieduto il Consejo Español de Curtidos. Dal 1990 al 1994 è stato vicepresidente di COTANCE, la confederazione europea delle associazioni conciarie nazionali.

Immagini tratte da industriasdelcurtido.es e lasprovincias.es

 

 

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati