Maison Soler concia lo struzzo

Francia, Maison Soler concia lo struzzo: “Non lo fa più nessuno”

Maison Soler apre una linea di pelli di struzzo. La conceria, che si autodefinisce “artigianale”, aggiunge il prodotto al catalogo su richiesta degli stessi allevatori francesi di struzzo, che entro i confini dell’Esagono non trovano più possibili clienti per i propri pellami grezzi. “In Francia non li concia più nessuno – racconta Jorge Soler, che è anche tassidermista, a News Auvergne –, le griffe comprano soprattutto materiali finiti dal Sudafrica, dove ci sono le grandi concerie industriali. Mi sono detto: è una nicchia da prendere”.

La sfida
Tra il dire e il fare c’è di mezzo l’expertise. I tecnici di Maison Soler hanno dovuto lavorare duro prima di arrivare a un prodotto degno per l’industria del lusso. “La sfida mi ha affascinato: all’inizio ho sprecato molte pelli prima di arrivare a un risultato soddisfacente – conclude Soler –. Lo struzzo ha caratteristiche molto particolari: è fragile e difficile da lavorare. Ma ora sono in grado di seguire l’intero processo fino alla rifinizione”.

Foto dal sito di Maison Soler

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati