Gli studenti di Green Leather Manager hanno già offerte di lavoro

Non hanno fatto in tempo a concludere il percorso formativo che già sono stati contattati per un posto di lavoro dalle aziende. Sono i 25 studenti del corso biennale post-diploma “Green Leather Manager organizzato dalla fondazione ITS Cosmo insieme al Distretto della pelle e realizzato grazie all’Istituto tecnico superiore della concia “Galilei” di Arzignano (Vicenza).

Le competenze
Partito nel 2017, il corso di formazione ha l’obiettivo di formare la figura di tecnico superiore per la ricerca e lo sviluppo di prodotti e processi sostenibili sia nelle concerie che nelle aziende di prodotti chimici e di macchinari. Oltre alle conoscenze dei materiali e dei processi produttivi della tecnologia della pelle, il corso offre gli strumenti per affrontare gli aspetti manageriali e commerciali del prodotto.

Il programma
I temi trattati sono infatti la ricerca e lo sviluppo di processi e prodotti, l’organizzazione e gestione aziendale, lo studio e la gestione del ciclo di concia, riconcia e rifinizione, la progettazione e ottimizzazione degli impianti conciari, le analisi e le prove di laboratorio per duemila ore totali, 1.200 in aula e 800 in laboratorio. Durante il biennio sono previsti convegni, seminari, workshop, visite aziendali, fiere, mostre e visite a musei. Ampie sono le opportunità lavorative, sia per la prevalenza di docenti provenienti dalle aziende, sia grazie agli stage formativi nelle imprese partner: Conceria Laba, Conceria Pasubio, Gruppo Dani, Faeda, Gruppo Mastrotto, Gruppo Zanellato, Tonin, Conceria La Veneta, Conceria Montebello, Erretre e MaBoPell.

Tutto pronto per tornare
Dopo l’estate, a settembre, prenderà avvio la nuova edizione del corso (costo 500 euro l’anno). Lo scorso maggio l’istituto Galilei ha organizzato un “open day” per far conoscere la propria realtà ai nuovi potenziali studenti del corso per futuri “Green Leather Manager”, i quali potranno inviare la propria candidatura per la selezione. I posti sono infatti limitati a un massimo di 25 studenti, ai quali è richiesto di essere in possesso del diploma di scuola superiore, di superare il test di ammissione e il colloquio motivazionale.

Il parere di Riccardo
“I giovani trovano lavoro, le aziende trovano dipendenti skillati”“Le imprese del mondo della pelle sono alla costante ricerca di personale specializzato – commenta il presidente del Distretto della pelle, Riccardo Boschetti -. Il corso rappresenta un’attività formativa di alto livello e si sta rivelando uno strumento utilissimo per rispondere alle esigenze del nostro tessuto produttivo e per offrire opportunità di lavoro specializzato e ben retribuito ai giovani del territorio. È un’ottima strada per i diplomati che non intendono intraprendere il percorso universitario e per i lavoratori che vogliono migliorare e ampliare le proprie competenze”.

Sostiene Giorgio
“Il corso è la scelta ideale per chi vuole continuare gli studi post diploma oppure per chi vuole rimettersi in gioco dopo anni di lavoro per inserirsi nel settore, con la possibilità di lavorare al mattino e frequentare il corso il pomeriggio – spiega Giorgio Pozza, vicepresidente del Distretto pelle e responsabile scientifico del corso -. Parte del corpo docente è formato da figure di riferimento dell’imprenditoria locale, a testimoniare lo stretto legame tra il corso di formazione e le aziende”. (art)

 

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati