Horween Leather vittima della guerra commerciale USA-Cina: vendite al palo e fatturato in calo

Vendite in calo e produzione rallentata. La guerra commerciale tra USA e Cina avrebbe fatto la prima vittima: Horween Leather, conceria con sede a Chicago specializzata nella produzione di materiali per la pelletteria e famosa negli States per la fornitura di pelle per articoli sportivi. Secondo il quotidiano finanziario cinese Business Times, Horween Leather (che commercializza anche prodotti finiti) fa parte di quel club di aziende statunitensi che nell’ultimo decennio ha agganciato la propria crescita al boom dei consumi della borghesia della Repubblica Popolare. La quota dei ricavi di Horween Leather che arriva dall’export equivale al 40%, torta dove Pechino gioca un ruolo da protagonista. Il mix congiunturale vissuto negli ultimi 12 mesi di rallentamento economico e tensioni diplomatiche tra i Paesi ha complicato lo scenario. Per il 2018 Horween Leather si prepara a un bilancio in calo del 10%. Dal momento che la domanda cinese si presenta ancora bassa, il presidente Arnold Horween avrebbe anche ordinato di far girare un po’ meno i bottali.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati