Masoni (LVMH) acquisisce quota di minoranza di Ulivieri & Nardi

Masoni (LVMH) acquisisce quota di minoranza di Ulivieri & Nardi

Con un’operazione completata il primo agosto Masoni Industria Conciaria, azienda toscana partecipata dal gruppo LVMH Métiers d’Art, compra una quota di minoranza di Ulivieri & Nardi. “Crescere assieme e per il territorio è uno degli obiettivi più rilevanti per noi – è il commento che Fabrizio Masoni, amministratore delegato di Masoni, affida a una nota –. Oggi confermiamo la nostra volontà attraverso l’accordo tra due realtà per cui eccellenza, ricerca e qualità sono gli elementi distintivi dei propri prodotti. L’operazione ci consentirà di incrementare i processi produttivi, con conoscenze specifiche e saperi artigiani fondamentali per lo sviluppo e la tracciabilità della filiera”.

L’operazione

Ulivieri & Nardi ha sede a Castelfranco di Sotto (Pisa) ed è specialista nella trasformazione artigianale del pellame allo stadio del wet blue. Con l’acquisizione della quota di minoranza, Masoni conta di consolidare la sua filiera produttiva, garantendo la trasparenza e l’eccellenza in tutte le sue fasi di sviluppo. Non solo. Perché l’azienda, che ad oggi impiega sessanta addetti, conta di accrescere del 20% l’organico nel 2023, in virtù dell’aumento della produzione pari al 30%.

Il commento

“Sono lieto che Masoni abbia voluto investire nella nostra realtà artigiana – afferma Maurizio Ulivieri, proprietario di Ulivieri & Nardi –. Ho ceduto questa parte di minoranza poiché credo fermamente nella tutela dei saperi artigiani. E, allo stesso tempo, al poter crescere a fianco di una realtà d’eccellenza e strutturata, aumentando la nostra produttività e confermando il nostro attaccamento al distretto conciario toscano”.

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×