Weyco rivede i listini per colpa dei dazi e, intanto, cresce

Weyco rivede i listini per colpa dei dazi e, intanto, cresce

Nonostante i dazi e le nubi sul futuro, negli Stati Uniti c’è chi non abbandona i suoi fornitori cinesi. Ma, per restargli fedele, chiede comunque qualcosa in cambio. Per esempio, il gruppo calzaturiero Weyco, che rivede i listini e i contratti di fornitura. Weyco è proprietario di un ricco portafoglio di brand: Florsheim, Nunn Bush, Stacy Adams, Umi, Brass Boot, and Nunn Bush NXXT.

Mitigare l’impatto
Weyco spiega, infatti, che “nel tentativo di mitigare l’impatto complessivo dei costi tariffari, abbiamo negoziato degli adeguamenti di prezzo”. Nello specifico: aumenti all’ingrosso in relazione a molti dei suoi clienti. Ma, anche e soprattutto, riduzioni di listino da parte di molti dei suoi fornitori cinesi”. Pelle compresa, come spiegato dal gruppo USA nella nota congiunturale del terzo trimestre.

Crescono vendite e utili
“Le vendite nette per il terzo trimestre del 2019 sono state di 82,5 milioni di dollari, con un incremento del 5% rispetto al terzo trimestre 2018. Gli utili netti sono aumentati del 5% a 6,6 milioni di dollari” continua la nota. Tuttavia, lo scorso agosto il governo USA ha annunciato di voler imporre una tariffa aggiuntiva del 15% sulle calzature provenienti dalla Cina.

Impatto (per ora) sconosciuto
Il dazio sui prodotti in pelle entrato in vigore il 1° settembre è destinato ad avere ripercussioni sui marchi Florsheim, Stacy Adams e Nunn Bush. Se, per ora, la tariffa “ha avuto un impatto minimo sui risultati finanziari del terzo trimestre 2019, al momento non si conosce l’impatto futuro sui margini lordi, sui risultati delle operazioni e sui bilanci complessivi”.

Soddisfazione e fatica
Thomas Florsheim Jr
, CEO dell’azienda, ha spiegato: “Siamo soddisfatti di questa performance e non vediamo l’ora di sfruttare questo slancio entrando nella stagione delle vendite invernali. Le nostre attività all’estero continuano a lottare in un ambiente di vendita lento. Stiamo lavorando duramente per ridurre i costi, migliorare i margini lordi e generare profitti“.

Immagine tratta da weycogroup.com

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati