Forse non tutti sanno che: la pelle e l’energia del Niagara

Forse non tutti sanno che: la pelle e l’energia del Niagara

Il fiume Niagara è una delle maggiori fonti al mondo di energia idroelettrica. Le sue acque forniscono alle turbine della centrale che accompagna le famose cascate la forza motrice di circa 4,4 gigawatt di potenza. Ma, forse non tutti sanno che tra i primi a sfruttare questa enorme potenza vi fu un conciatore.

La storia di Jacob
Jacob Friedrich Schoellkopf
era un emigrato tedesco nato il 15 novembre 1819 a Kirchheim Unter Teck, nel Regno del Württemberg. Figlio di Gottlieb Schoellkopf e Christina Maier, all’età di 14 anni iniziò a frequentare le concerie. Suo padre, infatti, era un noto produttore di pelli, mestiere che, a sua volta, aveva imparato dal padre.

Tutti in conceria
Conciatore era anche il padre della futura moglie di Jacob. Nacque così una lunga dinastia di lavoratori della pelle. Quando Jacob Frederick venne al mondo, infatti, il cognome Schoellkopf era già molto conosciuto tra gli industriali dell’epoca. Non a caso, quando il padre morì lasciò in eredità a lui e ai suoi 13 fratelli beni per 60.000 fiorini. Un vero e proprio tesoro. A quei tempi, infatti, il reddito medio di un artigiano si aggirava intorno a 2 fiorini al giorno.

In cerca di fortuna
Dopo 5 anni da apprendista in conceria, il giovane Jacob Friedrich decise di imbarcarsi alla volta delle Americhe. Nel gennaio 1842, a soli 22 anni, sbarcò a New York dove si mise subito alla ricerca di una fonte di reddito. Quale soluzione migliore, se non provare con una conceria? Nell’azienda che lo assunse trascorse due anni, imparando l’inglese e mettendo da parte un gruzzoletto che nel 1844 gli permise di trasferirsi nella cittadina di Buffalo, a pochi chilometri dalle cascate del Niagara.

Impero conciario
A Buffalo, Jacob aprì un’azienda che crebbe rapidamente. Dopo 4 anni, scrisse al cugino Friedrich Vogel, ancora in Germania, chiedendogli di raggiungerlo per aiutarlo nella gestione dell’impresa. Il cugino arrivò e, aiutato da Jacob, aprì a sua volta una conceria insieme a un altro emigrato tedesco trasferitosi a Buffalo, Guido Pfister. Anche questa conceria crebbe in un batter d’occhio, al punto che Friedrich Vogel aprì altre due concerie, una a Chicago e una a Fort Wayne. Jacob Friedrich (che deteneva quote societarie dell’azienda del cugino) nel frattempo aveva creato un piccolo impero conciario. Aveva acquistato un’altra conceria a sud di Buffalo e sviluppato una rete di distribuzione delle pelli che arrivava fino a New York.

L’acquisto del canale idraulico
Nel 1877, grazie ai profitti derivanti dalle sue concerie e dalla cessione delle quote di quelle del cugino, Schoellkopf entrò nel settore dell’energia. Comprò il canale idraulico delle Cascate del Niagara. tre aziende operanti nella produzione di energia e i diritti idrici ed energetici per 71.000 dollari. Nacque così la Niagara Falls Hydraulic Power & Manufacturing Co, prima società a produrre elettricità utilizzando le Cascate del Niagara. Come presidente, Schoellkopf fu noto ai tempi come “Il re dell’elettricità”. Un’elettricità nata sulla pelle.

Immagini tratte da Wikipedia

Leggi anche:

 

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati