Il bagaglio di Maria Antonietta, in legno e pelle, va ancora forte

Il bagaglio di Maria Antonietta, in legno e pelle, va ancora forte

Il fascino di Maria Antonietta non tramonta mai. E il suo bagaglio da viaggio, dunque, va ancora forte. Lo dimostra l’esito dell’asta di domenica 24 maggio. La casa d’aste Osenat ha battuto un baule da viaggio in legno e pelle e un tovagliolo appartenuti alla regina francese. L’incanto ha avuto, dicevamo, grande successo: sia il baule che il tovagliolo hanno ottenuto offerte ben maggiori rispetto al previsto.

Gli accessori di Maria Antonietta

Il grande tovagliolo bianco risale al 1775 ed è stato venduto per 14.848 euro. La base d’asta era stata fissata a 2.000 euro. Il valore del baule ha invece superato i 40.000 euro. Si tratta di un bagaglio da viaggio realizzato in legno e pelle, dotato di due chiusure a chiave in ferro. L’articolo risalirebbe al 1780. Misura 111 centimetri di lunghezza, 51 di larghezza e 48 di altezza. All’esterno presenta delle strisce in legno inchiodate per rafforzare la struttura. Il baule è stato venduto a 43.750 euro mentre la sua base d’asta era stata stimata tra gli 8.000 e i 10.000 euro.

Il fascino della regina

Dello stesso modello di bagaglio esistono altre due copie, conservate nel palazzo di Versailles.“Il destino l’ha posta simbolica Regina di questo secolo – scrive di Maria Antonietta lo storico Stefan Zweig –, perché con esso viva la sua vita e muoia la sua morte”. L’esito dell’asta dimostra ancora quanto l’ultima regina dell’Ancien Régime, ghigliottinata nel 1791 per ordine del Tribunale Rivoluzionario, sia ancora centrale nell’immaginario mondiale. (art)

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati