A Pitti l’Uomo vola e Marenzi celebra la sostenibilità di filiera

A Pitti l’Uomo vola e Marenzi celebra la sostenibilità di filiera

A Pitti l’Uomo vola. Il 2019 è stato un anno record per la moda maschile italiana. Una moda che riceve da Pitti Immagine Uomo (in corso a Firenze fino a venerdì 10 gennaio) una spinta commerciale e d’immagine importante. E che vede nella sostenibilità uno dei temi chiave del momento. Non è, dunque, un caso che ieri Claudio Marenzi (presidente Confindustria Moda) abbia dichiarato che la filiera italiana “è la più virtuosa al mondo in fatto di sostenibilità. Dall’approvvigionamento delle materie prime ai trattamenti. Dalla filatura alla tessitura e alla concia delle pelli. Sono loro che sostengono la parte più importante degli investimenti” (fonte Fashion Magazine).

I numeri
A Pitti l’Uomo vola e certifica di aver raggiunto, nel 2019, un fatturato che ha toccato i 10 miliardi di euro, sfiorando il +4% (elaborazioni Confindustria Moda). “Il miglior risultato dell’ultimo lustro” sottolinea Il Sole 24 Ore. Rispetto al 2014, i ricavi sono cresciuti di oltre 1 miliardo. Merito dell’export, salito del 7,8% fino a sfiorare i 7 miliardi di euro. Il 2019, del resto, per le esportazioni è stato il decimo anno consecutivo di crescita dell’export. La palla al piede, però, è il mercato interno che l’anno scorso ha registrato un altro arretramento (-3,5%).

Il ruolo di Pitti
Un ruolo importante per il comparto lo gioca Pitti, manifestazione di riferimento del comparto e che oggi è al secondo giorno. Le valutazioni sull’affluenza non sono univoche. C’è chi è soddisfatto (per ora) e chi invece parla di declino delle presenze. Uno di questi è Vincenzo Fortuna di Lidfort che giudica positivamente la qualità dei visitatori e il loro interesse. Ma che ritiene in calo l’affluenza. Più soddisfatta Claudia Barbiero di MCS: “Nonostante la posizione dello stand non sia tra le più favorevoli, soprattutto oggi abbiamo registrato un buon numero di visite”. Per Jerry Giannini di Doucal’s: “Non considero Pitti una fiera, ma una vetrina. È il momento iniziale, forse il più affascinante, della stagione dove si incontrano clienti provenienti da tutto il mondo che osservano la collezione e offrono feedback interessanti”. (mv)

Immagine tratta da pittimmagine.com

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati