Pitti Immagine Uomo 97 al via: 1.203 brand e grandi aspettative

Pitti Immagine Uomo 97 al via: 1.203 brand e grandi aspettative

Pitti Immagine Uomo 97 è iniziato oggi alla Fortezza Da Basso di Firenze. Si concluderà venerdì 10 e vede la partecipazione di 1.203 marchi, di cui 540 esteri (45%). Sono attesi circa 36.000 visitatori complessivi. Di questi, 23.800 dovrebbero essere buyer. In concomitanza con il taglio del nastro del salone, François-Henri Pinault (CEO del gruppo Kering,) riceverà il Fiorino d’Oro della Città di Firenze.

Le bandiere di Pitti
Le bandiere sono il tema di questa edizione. Alla Fortezza da Basso andrà in scena “Show Your Flags at Pitti”. La manifestazione si vuole porre, dunque, come “le Nazioni Unite della Moda”. Un evento “dove ogni brand ha la propria bandiera, ma anche dove ognuno di noi può farsi bandiera di se stesso”.

I protagonisti di Pitti
Pitti Immagine Uomo 97 al via con tre principali protagonisti: Jil Sander (guest designer), Stefano Pilati (special guest) e Telfar (special project). Sergio Tacchini e K-Way firmano due eventi speciali. Sempre due i “compleanni” di un certo livello da festeggiare in fiera: il 75esimo anniversario di Brioni e il 190esimo di Woolrich.

I ritorni di Pitti
Torna a Pitti, dopo un anno, The White Leather Project con i nuovi prodotti di quattro brand giapponesi. Sono Ed Robert Judson, Kozaburo, Mary al Terna e Midorikawa Ryo. E sono tutti specializzati nella lavorazione artigianale della pelle bianca (Shironameshi), tecnica millenaria praticata solo nell’area di Himeji. (mv)

Immagini tratte da pittimmagine.com

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati