Germania, per il made in Italy buone notizie da Panorama e Premium

Germania, per il made in Italy buone notizie da Panorama e Premium

È sempre tempo di fiere. Il 16 gennaio è giorno di chiusura per i saloni berlinesi: si registrano buone notizie da Panorama e Premium. E ancora il 16 si alza il sipario su Pitti Bimbo a Firenze.

Buone notizie da Panorama e Premium

A Berlino la grande novità è lo spostamento di Panorama nella sede all’ex aeroporto Tempelhof. Nella stessa location si svolgeva il Bread & Butter. La scelta sembra aver dato i suoi frutti. La fiera, che si concentra principalmente sui marchi commerciali, ha registrato una ottima affluenza. Il tema della sostenibilità continua ad essere attrattivo. Ne beneficia il salone specializzato Neonyt, sempre al Tempelhof. “Il numero di visitatori nel primo giorno è lo stesso di due giorni dell’edizione di luglio” ha dichiarato Thimo Schwenzfeier, show director di Messe Frankfurt, all’edizione tedesca di Fashion United.

Attenzione al made in Italy

Per gli espositori italiani, la fiera più importante è Premium. Il mix tra marchi tedeschi di alta gamma e brand internazionali continua a funzionare. “L’affluenza è stata leggermente superiore alle nostre attese – afferma Enrico Paniccià, nella capitale tedesca con La Martina Shoes –. È positivo il fatto che i clienti mostrino interesse. Chiedono informazioni e sono orientati a destinare una parte maggiore del loro budget a prodotti nuovi. Il salone, che accoglie il 90% di visitatori tedeschi, è propedeutico per la potenziale vendita. Si prendono contatti, appuntamenti, i clienti valutano la collezione. Considerando le difficoltà del mercato tedesco e una stagione invernale complessa, l’andamento del Premium è buono”. Code all’ingresso del salone Seek (gruppo Premium), dove sono concentrati i marchi streetwear.

Pitti Bimbo

Si attende l’accensione dei riflettori alla Fortezza da Basso di Firenze, dove prenderà il via l’edizione numero 90 di Pitti Bimbo (16-18 gennaio). Sono 553 i marchi presenti a questa edizione, di cui 356 provenienti dall’estero (64% del totale). Sono 149 i marchi nuovi e i rientri. Il salone occuperà 47.000 metri quadrati. Attesi circa 10.000 visitatori complessivi, di cui oltre 6.400 buyer. (mv)

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati