140 milioni di euro per risollevare SMCP: garantisce l’Eliseo

140 milioni di euro per risollevare SMCP: garantisce l’Eliseo

SMCP rafforza la sua liquidità. E lo fa grazie a un finanziamento da 140 milioni di euro garantito al 90% dallo Stato francese. SMCP, così, rifiata sotto il profilo finanziario. Anche perché la sua proprietà non sta certo passando un buon momento. La società che detiene i marchi Sandro, Maje, Claudie Pierlot e De Fursac, infatti, è controllata da Shandong Ruyi. In altre parole, la holding cinese alle prese con un periodo a dir poco delicato dal punto di vista della gestione di conti e bilanci.

140 milioni di euro

Il prestito di 140 milioni di euro è stato concesso da un pool di 12 banche, ha scadenza annuale e la possibilità di essere prorogato di altri 5 anni. Inoltre, la società francese, che opera sul mercato del lusso accessibile, ha ottenuto anche una sospensione di alcune clausole finanziarie per il 2020 e il 2021 che le consentono di agire con maggiore flessibilità. In particolare, a SMCP è stato consentito di superare l’indice di indebitamento concordato con le banche nei precedenti contratti di finanziamento per far fronte alla crisi indotta da Covid-19. Da parte sua, SMCP si è impegnata a non distribuire alcun dividendo per gli anni 2020 e 2021.

Ridurre le spese e non solo

SMCP ha dichiarato che il finanziamento ottenuto sarà impiegato per ottenere alcune ottimizzazioni gestionali. Per esempio, “ridurre le spese operative, adeguare i piani di raccolta e promuovere lo sviluppo delle vendite e-commerce“. L’obiettivo è quello di “accompagnare la ripresa dell’attività nelle migliori condizioni” e garantire la redditività dei marchi nei prossimi mesi. (mv)

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati