Ci sarebbero 2 offerte per Brooks Brothers (che va in Chapter 11)

Ci sarebbero 2 offerte per Brooks Brothers (che va in Chapter 11)

E quindi la crisi del bisecolare marchio statunitense del lusso è a un punto di svolta. Pare che, in una selva di interessati ancora difficili da valutare, ci siano 2 offerte per Brooks Brothers abbastanza solide da essere prese sul serio. Il marchio, di proprietà dell’italiano Claudio Del Vecchio, ha intanto presentato, come riporta la stampa internazionale, richiesta di accesso al Chapter 11.

2 offerte per Brooks Brothers

Ma chi sarebbero i due offerenti più accreditati? È WWD a svelarlo. Da un lato c’è Authentic Brands Group (che già controlla, tra gli altri, Volcom), in cordata con Simon Property Group e Brookfield Property Partners. Il sodalizio, spiega la testata, è ben rodato, perché nello stesso asset ha acquistato lo scorso febbraio Forever 21. In più, ABG ha a disposizione circa 800 milioni messi da BlackRock Capital proprio per finanziare una campagna di acquisizioni. Dall’altro, poi, c’è WHP Global, società costituita nel 2019 da Yehuda Shmidman. È un candidato di dimensioni inferiori, osserva WWD, ma ha dalla sua la recente iniezione di 350 milioni di dollari da parte di Oaktree Capital Management. E 350 milioni, guarda caso, sarebbe proprio la valutazione di Brooks Brothers.

Foto da americanamanhasset.com

 

 

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati