Ferrari reagisce con una linea di valigie al taglio delle stime

Ferrari reagisce con una linea di valigie al taglio delle stime

Il colpo ai conti c’è, eccome. La casa automobilistica di Maranello per il 2020 calcola di perdere sia ricavi (circa 500 milioni), che utili. Tutta colpa del Coronavirus. Ma Ferrari reagisce alla pandemia con i due nuovi modelli e una linea di valigie.

Le stime

Non siamo immuni agli choc dell’economia, ma siamo più resistenti – afferma Louis Carey Camilleri, CEO di Ferrari –. Questa crisi lo dimostrerà. Siamo in buona forma, specie per il core business, e siamo in grado di resistere a una recessione prolungata”. Secondo La Stampa, la casa automobilistica ha buone ragioni per essere ottimista: nel primo trimestre, malgrado le avvisaglie della crisi, le consegne sono cresciute del 4,9%. Le stime sul 2020, però, sono sottoposte a un netto taglio. L’outlook sui ricavi si assesta tra i 3,4 e i 3,6 miliardi: la valutazione pre-crisi era di 4,1 miliardi. Cala in maniera simmetrica anche la redditività: l’Ebitda adjusted si assesta tra 1,05 e 1,20 miliardi, in flessione rispetto alla precedente valutazione di 1,38-1,43 miliardi. A Maranello, ora, concentrano le aspettative sui due nuovi modelli in rampa di lancio: SF90 Stradale e Purosangue.

Ferrari reagisce

La reazione, dicevamo, passa anche dagli accessori. Ferrari lancia una linea di bagagli in pelle in collaborazione con il designer Marc Newson. La partenership ha portato allo sviluppo e poi alla realizzazione di un set da viaggio di cinque elementi. Un trolley, un borsone, una borsa porta abiti, una valigia e una “quarantottore”, vale a dire una valigetta che può raddoppiare il proprio spazio diventando una piccola borsa da viaggio. Tutto nella nuova linea ricorda i bolidi del Cavallino Rampante. Le valigie sono disponibili nei colori degli interni Ferrari, cui si aggiunge il vinaccia.

Le parole del designer

“Ho sempre guardato alle auto Ferrari, con la loro combinazione di fascino iconico, purezza e prestazioni, prima di tutto come splendidi oggetti, poi come veicoli – spiega Newson a magazine.ferrari.com -. La sfida, nelle proporzioni necessarie, era di ottenere lo stesso risultato con le valigie”. Per disegnare la collezione il designer ha passato al setaccio gli archivi Ferrari rimanendo colpito in particolare dalle camme dei motori, a cui si è ispirato per la trama in pelle martellata usata per l’esterno delle valigie. (rp/art)

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati