I Serpenti di Alexander Wang: “Con Bulgari riparto nel lusso”

Un nuovo inizio. La presentazione presso la boutique Bulgari di New York della collezione di pelletteria Serpenti Through The Eyes firmata da Alexander Wang rappresenta un nuovo inizio. Per la griffe romana, che così lancia i propri accessori verso le contemporanee donne metropolitane. E per lo stesso stilista, che torna a collaborare con una griffe dell’alto di gamma. Come ha detto Wang a MFF: “Mi sento libero e con Bulgari sto scrivendo un nuovo lusso”.

Il progetto
A differenza delle recenti collezioni con Adidas e Uniqlo, cimentarsi nelle borse top quality ha richiesto più studio e conoscenza dell’artigianato”, confessa Wang. L’ispirazione è arrivata da piccole intuizioni, come quando “mentre guardavo le borse originali Serpenti – continua lo stilista –, mi chiedevo Non sarebbe bello rivisitare questa bag riempiendola di tasche funzionali?”. Un cambio di stile che sottintende un cambio antropologico. Il cliente ideale è metropolitano, multitasking, sofistico, ma pieno di impegno: “Una donna moderna che, ovunque, si trova deve avere tutto”.

Il valore di Bulgari
“Da quando ho lasciato Balenciaga non lavoravo a nessuna co-lab con il mondo del lusso”, riconosce Wang. Riprendere da Bulgari non è cosa da niente: “Penso sia molto di più di un semplice marchio di gioielli, penso che sia un marchio di lifestyle e viva uno spazio a se stante”.

Foto dall’accout Instagram di Alexander Wang

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati