Kering continua a volare e nel 2019 sfiora i 16 miliardi: +13,2%

Kering continua a volare e nel 2019 sfiora i 16 miliardi: +13,2%

Yves Saint Laurent corre più di Gucci che, comunque, mantiene un ritmo a dir poco “sostenuto”.  Bottega Veneta torna a crescere. Balenciaga e Alexander McQueen mostrano “uno slancio trainante”. Kering nel 2019 sfiora i 16 miliardi di fatturato. Non solo. L’utile al netto delle componenti straordinarie arriva a 3,2 miliardi (+15,2%). Mentre perde il 37% (2,3 miliardi) l’utile al netto dei nuovi standard contabili e della multa pattuita con il fisco italiano (1,25 miliardi). Nota bene: le proteste di Hong Kong non hanno intaccato i conti della multinazionale francese. Anzi: la crescita nel quarto trimestre è stata superiore alle attese. Morale. Kering continua a volare.

Il 2019

Il gruppo Kering chiude il 2019 con ricavi complessivi a quota 15,883 miliardi di euro: +16,1% a cambi correnti, +13,2% a cambi costanti. Le vendite nei negozi a gestione diretta e online sono avanzate: +14 %. Quelle online complessive sono cresciute del 22,6%. I mercati con la migliore performance sono stati Asia-Pacifico (+20,4%) ed Europa +13,7%.

 

 

Gucci e Yves Saint Laurent

Nel 2019 Gucci ha registrato ricavi pari a 9,628 miliardi di euro: +16,2% a cambi correnti e +13,3% a cambi costanti. “Il marchio – sottolinea Kering in una nota stampa – ha più che raddoppiato le sue vendite tra il 2016 e il 2019. E nel quarto trimestre la sua crescita è stata stabile rispetto a quello precedente: +10,5%. Yves Saint Laurent ha fatturato 2,049 miliardi di euro (+17,5% a cambi correnti, +14,4% a cambi costanti).

Bottega Veneta e gli altri

Bottega Veneta ha generato ricavi per 1,168 miliardi di euro, in crescita del 5,3% a cambi correnti e del 2,2% a cambi costanti. Dopo un primo semestre altalenante, le vendite sono cresciute nella seconda parte dell’anno (+8,2% quelle comparabili), grazie alle collezioni di Daniel Lee. Nel quarto trimestre l’aumento è stato del 9,4%. Notevole performance anche degli altri marchi posseduti da Kering, che sottolinea “lo slancio di Balenciaga e Alexander McQueen”.

Quarto trimestre

Nel quarter fiscale ottobre-dicembre 2019, Kering ha visto crescere il suo giro d’affari del 13,8% per un valore di 4,36 miliardi di euro, “in aumento dell’11,4% su base omogenea, che elimina le variazioni di valuta e le acquisizioni”. Reuters segnala che questo “risultato è in linea con la performance conseguita nel trimestre precedente”. Ma, soprattutto, “ha superato le previsioni degli analisti”, nonostante le vendite dimezzate a Hong Kong. In altre parole: Kering continua a volare dimostrando una straordinaria solidità. “Il gruppo – commenta a Reuters Jean-Marc Duplaix, direttore finanziaro Kering – è rimasto molto fiducioso sul suo potenziale di crescita a medio e lungo termine” nonostante l’attuale incertezza. (mv)

Immagini tratte dai siti web Gucci (a sinistra) e Bottega Veneta (a destra)

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati